abbonati: Post | Commenti | Email

Immigrazione e pacchetto sicurezza

0 comments

Fiato sul collo della Commissione sul governo italiano

Dichiarazione degli eurodeputati  Borsellino, Crocetta e Serracchiani (S&d)

Da quel che si é udito oggi in Parlamento, risulta in modo anche eclatante che la Commissione europea sta con il fiato sul collo del governo italiano a proposito di politica d’immigrazione e del “pacchetto sicurezza”.

Le ripetute affermazioni del commissario Barrot sulla nuova richiesta di chiarimenti rivolta al governo italiano testimonia che esiste una sorta di stato di sorveglianza sugli atti dell’esecutivo Berlusconi-Maroni da parte delle autorità comunitarie preposte a garantire il rispetto delle normative dell’Unione.

In particolare, il commissario è stato chiaro e perentorio nel rivelare – anche con una lettera inviata al Presidente della commissione parlamentare Libertà Pubbliche – che Bruxelles vuole chiarimenti sul respingimento di massa, in mare aperto, di immigrati provenienti dalle coste africane, e vuol accertare se non siano state violate le procedure sul diritto d’asilo.

Sul “pacchetto sicurezza”, poi, è apparso persino imbarazzante l’invito di Barrot a Maroni a “mettere per iscritto” le argomentazioni del governo a proposito dei diritti d’iscrizione all’anagrafe dei minori figli di immigrati illegali, cosi come altrettanto ferma è sembrata l’assicurazione data ai parlamentari che la Commissione sarà “molto ma molto attenta” nel valutare l’intero contenuto delle norme sulla sicurezza (compresa l’autorizzazione alle “ronde”) appena varate.

Il Commissario ha pure confermato che vigilerà attentamente sul rispetto, in Italia, dei diritti dei minori Rom.

Segnala questo post anche su:

Technorati Tags: , , , , ,

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo