abbonati: Post | Commenti | Email

Caso Nortel, mia interrogazione alla Commissione europea.

0 comments

nortel-324x230
La Nortel è una società multinazionale canadese produttrice di tecnologie e apparati per le reti di comunicazione telefoniche e internet fisse e mobili.
In seguito alle difficoltà finanziarie legate alle crisi economica, ha iniziato lo scorso 14 gennaio la cosiddetta “procedura di protezione” dai creditori in Canada, Stati Uniti ed Europa, allo scopo di procedere ad una rapida ristrutturazione.
Ai primi di luglio la Nortel ha avviato una procedura di licenziamento collettivo per 38 lavoratori su 81 distribuiti tra le sedi di Roma e Milano.
Questo nonostante la filiale italiana della Nortel continui a generare fatturato e profitti in costante crescita negli ultimi tre anni, e sebbene al 13 luglio la situazione di cassa di Nortel in Italia sia stata pari a 18 milioni di dollari.
All’appello che i lavoratori hanno rivolto all’attenzione di parlamentari italiani ed europei, ho risposto depositando lo scorso 22 settembre un’interrogazione con la quale chiedevo alla Commissione di promuovere iniziative immediate affinché sia impedito alle multinazionali di agire centralmente sui licenziamenti, siano forniti adeguati strumenti di tutela del posto di lavoro e sia adottata una strategia precisa per far fronte alle gravi ripercussioni che la crisi sta determinando sull’occupazione.
Il caso della Nortel è diventato di dominio del grande pubblico il 24 settembre, quando ne ha parlato la trasmissione “Annozero”.
Al momento, nonostante incontri al Ministero del lavoro, altre interrogazioni di parlamentari, la sorte dei lavoratori, che dal 1 ottobre attendono le lettere di licenziamento, è a estremo rischio.
Mentre attendiamo la risposta della Commissione, dobbiamo continuare a impegnarci ancora su tutti i fronti.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo