abbonati: Post | Commenti | Email

Libertà on line.

0 comments

free-web-traffic

Dopo aver annunciato ”misure più adeguate” contro la violenza alle manifestazioni pubbliche e sul web, il ministro dell’Interno Roberto Maroni sembra averci pensato un po’ su e rinuncia al decreto legge rendendosi disponibile al confronto parlamentare.

Io penso che, comunque, si deve usare estrema attenzione nel metter mano alla libertà d’espressione, che oggi viaggia in larga parte on line.

Inoltre, ritengo che le leggi che incidono su diritti fondamentali dei cittadini non dovrebbero mai essere fatte di corsa, anzi impongono una maggiore riflessione.

Già nel provvedimento di legge sulla sicurezza si è tentato di far tacere i blog assimilando i siti internet ai giornali e in questa direzione va anche il pdl Pecorella depositato lo scorso settembre alla Camera.

E’ necessario che la politica faccia un salto culturale nella contemporaneità e la smetta di temere quello che conosce per sentito dire.

Vedremo se una circostanza sciagurata riesce a favorire questo processo, ma intanto vigiliamo.

Segnala questo post anche su:

Technorati Tags: , , , ,

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo