abbonati: Post | Commenti | Email

Austria

0 comments

Oggi ho scritto al neoeletto presidente della Repubblica Austriaca Heinz Fischer per congratularmi con lui: la sua rielezione ha allontanato il rischio di un’instabilità politica che avrebbe potuto avere riflessi anche nei pur solidi equilibri dell’Unione Europea.
Bisogna ricordare che tra gli sfidanti c’era Barbara Rosenkranz, candidata dell’Fpoe, il partito di Jorg Haider, che durante la campagna elettorale non aveva nemmeno troppo nascosto le sue simpatie neo-naziste. La Rosenkranz ha ottenuto il 15,6%, un risultato per fortuna ancora modesto ma che bisogna tenere sotto controllo, anche perché si accompagna a un’asternsione di circa il 50%.
A Fischer ho scritto anche come cittadina e responsabile politica del Friuli Venezia Giulia, per dirgli che i rapporti tra la mia regione e il suo Paese, terre legate da profonda amicizia e saldissimo spirito di collaborazione, vanno arricchiti perché l’ulteriore miglioramento delle relazioni economiche tra l’Austria e il Friuli Venezia Giulia sarebbe un vantaggio per tutta l’area che gravita sull’asse nord-sud e che guarda all’area danubiana come a una delle locomotive continentali.
Ho voluto sottolineargli, da membro della commissione trasporti al Parlamento europeo, l’importanza del dialogo sulla fondamentale questione delle infrastrutture, a cominciare dal Corridoio Baltico-Adriatico, cui è correlata la voglia di rilancio del porto di Trieste e di tutta la portualità regionale. Abbiamo ottimi rapporti anche a livello di Parlamento Europeo, come testimoniano le iniziative comuni che abbiamo intrapreso con deputati europei austriaci in tema di infrastrutture e trasporti e che attendono solo di essere intensificati e resi costanti.
Ho concluso la mia lettera rivolgendo a Fischer un invito a visitare la mia regione.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo