abbonati: Post | Commenti | Email

Il bavaglio si stringe

0 comments

In questi giorni nella competente commissione del Senato è in discussione il disegno di legge sulle intercettazioni telefoniche.
L’intento del governo, proclamato da tempo, è quello di scassinare la libertà di stampa usando come grimaldello il diritto alla riservatezza garantito dalla nostra Costituzione. Durante il dibattito il PdL ha presentato ulteriori 12 emendamenti al testo base che inaspriscono la già stringente normativa stabilendo che qualsiasi atto giudiziario non potrà mai essere pubblicato prima della chiusura delle indagini preliminari nemmeno se solo in forma di riassunto.
Credo che di fronte a questo tentativo di tacitare gli organi di informazione, pilastri della nostra democrazia, sia assolutamente condivisibile la reazione del segretario e del presidente della Federazione Nazionale della Stampa Italiana, Franco Siddi e Roberto Natale, che ieri hanno manifestato di fronte a Palazzo Madama per difendere il diritto a un’informazione equa e completa, annunciando di voler proseguire la protesta con scioperi, disobbedienza civile e professionale fino al ricorso alla Corte Europea di Strasburgo.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo