abbonati: Post | Commenti | Email

Contro l’omofobia

0 comments

Oggi si celebra la giornata mondiale contro l’omofobia per ricordare il 17 maggio 1990 quando l’organizzazione mondiale della sanità cancellò l’omosessualità dalla lista delle malattie.
Sono passati vent’anni ma per i gay la strada dei diritti è ancora in salita e vivere con serenità il proprio orientamento sessuale rimane un obiettivo lontano, anche in Italia.
Il mondo gay riesce a guadagnare l’attenzione del pubblico solo quando subisce violenza o quando è costretto a manifestare vivacemente la propria identità per chiedere ascolto e tutela: è una discriminazione che si consuma nell’indifferenza ostile o infastidita di molta classe politica.
Nel nostro Paese non siamo ancora riusciti a dotarci di leggi che perseguono i reati a sfondo omofobico, ultimi in Europa con la Grecia, e il centrodestra continua a demonizzare perfino l’espressione degli affetti omosessuali, come dimostra la polemica sorta ad Udine dopo l’affissione, su iniziativa dell’Arcigay e Arcilesbica, di manifesti che ritraggono un bacio omosex .
Resta decisamente grave anche lo scenario a livello internazionale, dove resta assordante il silenzio delle autorità sulla persecuzione attuata da molti regimi integralisti e dittatoriali contro i gay, quasi che ogni differenza, anche sessuale, possa essere segno di contraddizione verso i poteri totalitari.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo