abbonati: Post | Commenti | Email

Informazione

0 comments

In questi giorni a Strasburgo, al Parlamento Europeo, si è parlato fra le altre cose di un tema molto attuale in Italia: la libertà d’informazione.
Ieri, a tal proposito, ho sottoscritto assieme ai colleghi Tanja Fajon, Jean-Marie Cavada, Jorgo Chatzimarkakis, Patrick Le Hyaric, Ioan Enciu un documento con cui chiediamo al Parlamento europeo di adottare una posizione ufficiale sul finanziamento del settore dei mezzi di informazione e per assicurare il diritto all’informazione e la libertà di espressione.
La dichiarazione parte dalla considerazione di un dato di fatto: attualmente le imprese operanti nel settore dei mezzi di informazione sono colpite dalla crisi globale economica e finanziaria e centinaia di pubblicazioni sono state soppresse, molte imprese del settore lottano per evitare il fallimento e migliaia di giornalisti sono stati licenziati.
In base a questi dati oggettivi chiediamo al Parlamento Europeo di raccomandare agli Stati membri di cercare nuove fonti di finanziamento per i mezzi di informazione e di fornire aiuti finanziari per sostenere il giornalismo indipendente, libero da qualsiasi interferenza politica e commerciale a livello nazionale; di sottolineare la necessità di concedere ulteriore sostegno finanziario per migliorare le condizioni sociali e professionali dei giornalisti e dei lavoratori del settore dei mezzi di informazione nell’UE; di invitare gli Stati membri a monitorare e a garantire il pieno rispetto del principio di indipendenza dei mezzi di informazione applicando pienamente l’articolo 11 della Carta europea dei diritti fondamentali, come stabilito nel trattato di Lisbona, al fine di evitare indebite interferenze nel lavoro dei giornalisti e nei mezzi di informazione; di incaricare il suo Presidente di trasmettere la presente dichiarazione, con l’indicazione dei nomi dei firmatari, alla Commissione e ai parlamenti degli Stati membri.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo