abbonati: Post | Commenti | Email

Il mercato

0 comments

Ieri il presidente della Regione Renzo Tondo ha portato a compimento la verifica di maggioranza con il solito vecchio rito: il rimpasto. Numerose deleghe sono state riposizionate rafforzando nella giunta il ruolo della Lega Nord che vede esauditi tutti i suoi desideri. Evidente la soddisfazione dei leghisti e i numerosi mugugni che sorgono in alcune correnti del Pdl che soffrono il predominio dei padani.
È un rimpasto che non ha nessun significato politico né funzionale, è solo mercato.
Venuto meno ogni altro collante è ormai chiaro che la Lega e il Pdl usano la spartizione degli assessorati regionali per trovare un temporaneo equilibrio ai giochi interni di potere.
Il ruolo del presidente della Regione, che i cittadini hanno eletto direttamente col compito di governare e che invece si trova a fare il notaio di decisioni prese nelle segreterie, appare palesemente degradato.
In sostanza ci stanno trascinando indietro verso i costumi più deteriori della prima Repubblica.
Volendo trarre un presagio per il futuro questa vicenda è solo un anticipo della resa dei conti che la Lega presenterà alle regionali del 2013.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo