abbonati: Post | Commenti | Email

Qui Nordest

0 comments

Sabato scorso a Udine una delegazione del PD del Friuli Venezia Giulia, formata da parlamentari e consiglieri regionali, ha incontrato i colleghi del Trentino per discutere di federalismo e del futuro delle regioni speciali. Una discussione utile e vivace, che ha individuato nelle regioni speciali un possibile modello della riforma federale dello Stato. Il ruolo svolto, specialmente al nord, da queste regioni può essere d’esempio nell’applicazione di una riforma istituzionale che tenga conto di costi e fabbisogni standard. Nel dibattito – al quale sono intervenuti, oltre ai parlamentari del Friuli venezia Giulia, anche il senatore Giorgio Tonini, la deputata Laura Froner e il vicepresidente della provincia di Trento, Alberto Pacher – ho ricordato che sul tavolo della trattativa con il Governo c’è anche la questione del Friuli Venezia Giulia la cui partita si giocherà all’interno della Commissione Paritetica Stato-Regione. Al fondo è sempre stata presento il tema dello scontro con la Lega Nord, che si accredita come la forza politica del federalismo mentre in realtà l’unico vero decentramento di poteri realizzato in Italia è stato fatto dal centrosinistra con la riforma del titolo V della Costituzione. Sul tema del federalismo, ma anche su altri temi fondamentali per il nordest, il Pd intende aprire una stagione di confronto e di sinergia.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo