abbonati: Post | Commenti | Email

Dignità e rispetto

0 comments

Oggi sono a Strasburgo e dunque posso sostenere solamente a distanza il sit-in di mobilitazione promosso dal Pd a Roma davanti a Palazzo Chigi. Lo faccio ancora più convintamente dopo aver visto l’imbarazzante foga con la quale alcune donne del Pdl difendono Berlusconi: voglio credere che difenderebbero con lo stesso ardore le loro figlie minorenni, se le sapessero sfiorate dal Sultano.

Dobbiamo ricordarci che nessuna di noi è esentata dal dovere di custodire gelosamente il senso dei valori umani e della dignità femminile e sono convinta che questo principio non abbia nulla a che fare con la destra o la sinistra, ma che anzi sia largamente condiviso dalle donne italiane, che chiedono da sempre più rispetto, più diritti e più opportunità.
Ho sottoscritto anche per questi motivi la petizione del Partito Democratico con cui si chiedono le dimissioni del presidente del Consiglio e il rispetto della dignità delle donne. Il modello della corte berlusconiana sta offrendo un’immagine stravolta e umiliante del ruolo femminile, che è lontanissimo dalla realtà e là deve restare.
Per affermare queste convinzioni, sabato sarò a Parma per l’assemblea costitutiva della conferenza regionale delle donne dell’Emilia Romagna dove verrà lanciata la mobilitazione nazionale del Pd “Berlusconi dimettiti”.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo