abbonati: Post | Commenti | Email

Emergenze

0 comments

Oggi abbiamo saputo che è intercorso un penoso scambio di battute tra il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, e la commissaria europea Cecilia Malmstrom. E’ stato infatti confermato che l’Italia, il Paese che accusava Bruxelles di latitanza, ha rigettato l’aiuto offerto dalla Commissione europea per fronteggiare l’emergenza sbarchi dalla Tunisia. E poi ha smentito tutto. Ma a certi livelli le smentite fasulle durano poco. E così si è appreso che contatti tra la commissione Ue e l’Italia sull’emergenza sbarchi dalla Tunisia sono avvenuti sabato a tre livelli: il primo, tra la commissaria Ue agli affari interni Cecilia Malmstrom e il ministro agli interni Roberto Maroni; il secondo, tra servizi competenti; il terzo, ad un livello ancora piu’ tecnico, che ha riguardato in particolare la possibile attivazione di Frontex, l’agenzia europea per il controllo congiunto delle frontiere. In tutti e tre i livelli, l’Italia ha sostenuto di non avere per ora bisogno dell’aiuto europeo. Sarebbe ora che Maroni mettesse subito fine a questa commedia degli equivoci che una volta di più squalifica la credibilità internazionale dell’Italia.
Infatti, non è possibile continuare a rimbalzare da un’emergenza all’altra, sempre colti di sorpresa come fosse la prima volta, e questa volta più di tutte le altre, dal momento che non era difficile supporre che le rivolte popolari in nord Africa avrebbero causato contraccolpi sui flussi migratori. Anzi non è affatto da escludere che ci troviamo all’inizio di sommovimenti molto più estesi e complessi, di fronte ai quali l’Italia sarà sempre in prima linea e dovrà agire in stretto coordinamento con l’Ue.
Per questo è necessario che il nostro Paese dia prova di serietà e coerenza evitando di fomentare assurde contrapposizioni con l’Unione europea quasi si trattasse di una realtà estranea ed ostile.
In questo senso sono assolutamente negative manifestazioni come quelle indette a Milano dalla Lega nord davanti alla sede della Commissione europea (a parte il fatto che, visto il comportamento di Maroni, sarebbe come manifestare contro se stessi).

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo