abbonati: Post | Commenti | Email

I conniventi

0 comments

Attendo con estremo interesse di sapere quello che riferirà sulla crisi in Libia domani al Senato il ministro Frattini, quello stesso lungimirante esponente politico che un mese fa indicava Gheddafi all’Europa come esempio da seguire.
Voglio essere rassicurata che la politica estera del mio Paese è tornata a essere in sintonia con quella europea, e mi aspetto pure che Frattini ci informi sui fondi sovrani libici, che possiedono pezzi dell’economia italiana e che ora sono nelle mani di Gheddafi ma che domani possono passare sotto il controllo di qualcun altro.
Provo un profondo sconcerto e una gravissima preoccupazione, per le vittime della violenza di Gheddafi e per l’atteggiamento connivente del governo italiano. E mi sembra disgustoso che, mentre Gheddafi delira in tv e gli aerei bombardano i manifestanti, Bossi riesca a reagire solo minacciando di spedire in Francia e in Germania i profughi che scappano dalla Libia. Bossi, che è un ministro del Governo italiano, sui morti non ha niente da dire?

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo