abbonati: Post | Commenti | Email

FIAB

0 comments

Il Parlamento europeo, nella seduta dello scorso 10 marzo, ha approvato una Dichiarazione scritta che impegna la Commissione Europea a prendere in esame le cause delle collisioni causate da veicoli commerciali pesanti ai danni di ciclisti e pedoni, ed assumere ogni iniziativa utile per eliminare i cosiddetti “angoli ciechi”. Il provvedimento sembra arrivare in un momento opportuno, dato che il Parlamento si appresta a discutere il Piano per la sicurezza stradale 2011 – 2020, in cui finora il problema non era adeguatamente posto in rilievo. La Dichiarazione scritta, promossa dall’europarlamentare inglese Fiona Hall, si propone di adottare le necessarie modifiche normative per introdurre l’obbligo di dotare i mezzi pesanti di tutti i dispositivi utili a “vedere” ciclisti e pedoni in affiancamento, specie nelle operazioni di svolta o nelle manovre, anche con l’installazione di sensori e telecamere. Sono contenta di essere tra i 27 europarlamentari italiani che l’hanno votata, andando così incontro, tra l’altro, alle legittime richieste della Federazione Italiana Amici della Bicicletta che si era impegnata per sollecitarci su questo argomento. Quando “fare lobby” non è affatto una cosa sporca…

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo