abbonati: Post | Commenti | Email

Fincantieri

0 comments

Un polo tecnologico e un distretto del mare per il futuro: di questo abbiamo discusso ieri durante la mia visita allo stabilimento Fincantieri di Ancona. Una soluzione che ha suscitato l’interesse dei dirigenti del gruppo cantieristico, che ha aderito ad un progetto che potrebbe operare in sinergia con un’analoga struttura già esistente e operante in Friuli Venezia Giulia.
Di fronte alla crisi della cantieristica europea (che ha perso il 64% del mercato per la concorrenza asiatica), il futuro è investire nel trasporto marittimo sostenibile, con navi a idrogeno o metano, e puntare su ricerca e innovazione. Ma da anni manca una politica industriale del Governo italiano e ci vuole la volontà politica per un provvedimento di “rottamazione” del vecchio parco navi per il rilancio del settore.
A reggere le fila del progetto di distretto del mare è la Regione Marche: l’assessore al lavoro Marco Luchetti ha annunciato che convocherà un tavolo tra i soggetti interessati dopo Pasqua. La prospettiva del distretto del mare è interessante nel medio-lungo periodo per lo stabilimento anconetano di Fincantieri, ma non sarà facile da realizzare. Anche in questo caso ci vuole volontà politica e l’intenzione delle Regioni adriatiche di lavorare in rete. Però siamo nel momento giusto: il Ministero sta tirando fuori il bando per accedere ai fondi per ricerca e innovazione. E a maggio il Parlamento europeo si esprimerà sulla prima relazione sul turismo, dopo l’acquisizione della competenza da parte della Ue. Tra le linee guida c’è anche lo sviluppo del turismo da crociera.
Possono anche venire fondi per la cantieristica dall’Europa, che ha deciso di non disinvestire sul settore, però lo Stato italiano deve fare la sua parte, come hanno fatto Francia e Germania. E serve una voce italiana anche per il pacchetto rottamazione.
Al termine della visita ad Ancona ho incontrato le Rsu dello stabilimento Fincantieri.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo