abbonati: Post | Commenti | Email

Faccia tosta

0 comments

Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, oggi ha incredibilmente dichiarato: “anche io non condividevo quella che è stata l’azione della coalizione dei volenterosi solo che c’è stata una risoluzione Onu votata dalle commissioni congiunte Esteri e Difesa del Parlamento ed io sono dovuto andare a Parigi ed unirmi agli altri Paesi perchè il Parlamento aveva deciso”.
Anche sulla Libia la faccia tosta di Berlusconi è qualcosa di sconcertante.
Siamo di fronte a una farsa indegna per un Governo di un Paese avanzato. Se Berlusconi ci sta dicendo che non era d’accordo con la sua maggioranza, allora ci annunci anche le sue dimissioni. Peggio ancora se è vero che abbiamo aderito alle azioni militari solo per il timore di essere estromessi dalle decisioni, perché così ci conferma che il peso di questo Governo in politica estera è pari a zero.
Non pago delle contraddizioni evidenziate con la sua intervista Berlusconi ha enfaticamente definito come “lotta tra il potere indipendentista della Cirenaica ed il potere centrale di Gheddafi della regione di Tripoli” e “guerra civile” quanto accade in Libia. Ci rimane la sgradevolissima ma non nuova impressione di una sua personale, permanente equidistanza tra Gheddafi e gli insorti.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo