abbonati: Post | Commenti | Email

Frottole

0 comments

Mario Pittoni, senatore della Lega nord eletto in Friuli Venezia Giulia, da anni promette di avere la formula magica per la soluzione del precariato storico della scuola ora annunciando un pdl di cui si sono perse le tracce, ora promettendo il mantenimento delle graduatorie ad esaurimento, ora vantando una linea diretta con il ministro Gelmini. Il risultato di tanto vociare è la riapertura delle graduatorie con il decreto sviluppo di fine aprile, che ha rinfocolato la guerra fra poveri.
Stavolta propone di assegnare agli insegnanti precari “un bonus per la permanenza”.
Il senatore Pittoni è rimasto evidentemente senza cartucce, dato che non trova di meglio che appropriarsi delle proposte del Pd regionale, che da più di un anno ripete che occorre tutelare la continuità didattica e di servizio, prevedendo l’obbligo di permanenza in servizio per almeno 5 anni nello stesso istituto scolastico.
In questa occasione attendiamo di sapere se, almeno per una volta, il senatore Pittoni godrà dei privilegi dello stare in maggioranza. O se le sue parole resteranno sempre e solo frottole.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo