abbonati: Post | Commenti | Email

Pontida

0 comments

“A Pontida verrà avviata la raccolta firme a sostegno della proposta di legge di iniziativa popolare per la ‘Territorializzazione dei Ministeri e delle Amministrazioni centrali dello Stato’: in sei mesi dobbiamo raccogliere 50mila firme, ma abbiamo l’intenzione di raccoglierne milioni, in modo da poter piegare il Palazzo”.
Queste parole del ministro Calderoli rendono ormai evidente che la sindrome della Lega di lotta e di governo si è aggravata: ora siamo alla schizofenia politica.
Il tono fasullo da guerrilleros, usato da chi ormai da anni abita comodo proprio a Palazzo, difficilmente può ancora avere presa e placare il malessere profondo che cova all’interno della Lega, tra i militanti e tra molti dirigenti, perché il problema vero è l’evidenza del fallimento di un progetto politico dopo venti anni dalla sua nascita. E in occasione delle grandi crisi non è raro che qualcuno colga l’occasione per regolare i conti.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo