abbonati: Post | Commenti | Email

Tardi e male

0 comments

Giovedì a Roma c’è stato un incontro tra il presidente del Friuli Venezia Giulia Renzo Tondo e il presidente di Anas spa Pietro Ciucci, con al centro la la necessità di attivare le garanzie dello Stato per avviare il finanziamento bancario delle opere commissariate per la realizzazione della terza corsia dell’autostrada A4 Venezia-Trieste.
La questione ha ovviamente dei risvolti tecnici, e può sembrare complessa, ma sono in gioco opere importantissime per il Friuli Venezia Giulia e quindi bisogna prestare molta attenzione.
Come opposizione, vorremmo poter dare una mano ed essere soddisfatti dei risultati perché abbiamo a cuore il bene comune ma purtroppo ancora una volta constatiamo che si arriva tardi e male. Tondo doveva andare da Ciucci due anni fa, far capire a lui e al Governo che la terza corsia è un’opera che serve al Paese e all’Europa e elaborare di conseguenza una strategia operativa fino e oltre il 2017. Invece abbiamo tirato in lungo e adesso siamo inchiodati alla necessità di ottenere garanzie finanziarie dallo Stato mentre Anas può permettersi di attendere gli esiti della manovra finanziaria. E sicuramente Ciucci si è impegnato a fare tutto quanto è nell’interesse di Anas.
C’è una parte importante di quell’incontro con Ciucci, e consiste proprio in ciò che non può essere divulgato: la sorte della concessione di Autovie dopo il 2017 con i relativi introiti dei pedaggi e incrementata patrimonializzazione.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo