abbonati: Post | Commenti | Email

Un coro di no

0 comments

Intorno alla manovra finanziaria si è levato un coro di ‘no’ senza precedenti, che il Governo farebbe bene ad ascoltare.
Non si è mai vista una sollevazione così chiara e unanime di fronte a una manovra finanziaria nazionale, al punto che ormai negli enti locali e nelle regioni non c’è più distinzione di appartenenza nel dire ‘no’ nel merito e nel metodo degli interventi. Sappiamo bene che occorrono sacrifici e per questo è inaccettabile il modo in cui i provvedimenti finanziari del Governo sono calati sui territori, senza un minimo di coinvolgimento e concertazione, proprio di coloro cui si impongono tagli di servizi ai cittadini. Dopo aver predicato il federalismo, l’obiettivo di un bilancio eurosostenibile non si raggiunge esercitando il centralismo dei regimi assolutisti.
Aggiungo che mi sembra disgustoso il tentativo da parte dei soliti noti di far passare ancora una volta nelle pieghe della manovra ambigui provvedimenti sulle quote latte.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo