abbonati: Post | Commenti | Email

Croazia e diritti

0 comments

Il presidente della Repubblica Giorgio napolitano è stato a Zagabria, dove al Parlamento croato ha sottolineato che non sarebbe stato possibile alcuno spirito di conciliazione senza l’Europa, senza la visione europea, la fiducia in un destino comune, nel rispetto e nella valorizzazione delle identità di ciascuna nazione.
A sua volta, il presidente della Croazia, Ivo Josipovic, ha dichiarato che “il diritto alla restituzione dei beni deve essere riconosciuto a tutti coloro che hanno visto lesi i loro diritti”.
I progressi della Croazia nel suo avvicinamento all’Europa sono finora stati esemplari e queste parole di Josipovic sulla restituzione dei beni ne rappresentano uno speciale coronamento. Dopo i coraggiosi passi compiuti sul fronte dei crimini di guerra, l’iniziativa della Croazia sulla restituzione dei beni è estremamente significativa, anche in relazione al ruolo di stabilizzazione che questo Paese può svolgere nei Balcani. In particolare i già ottimi rapporti bilaterali italo-croati non potranno che essere rafforzati.
Rendiamo atto al presidente Napolitano di essersi speso con coerenza e equità in un dialogo di cui oggi vediamo i frutti, ed auspichiamo che l’esempio della Croazia possa essere colto anche da altri Stati in cui si perpetuano situazioni analoghe di diritti negati.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo