abbonati: Post | Commenti | Email

Vincoli ENAC

0 comments

Nelle scorse settimane l’Enac ha elaborato una bozza di modifica regolamentare che inserisce anche le aree laterali alla pista di volo nelle aree di tutela. Questi nuovi vincoli sono eccessivi e comunque richiedono almeno una fase di transizione prima di entrare in vigore.
Lo stesso Enac ha chiarito che l’ampliamento delle zone di rischio, che potrebbe garantire una maggiore sicurezza in caso di incidenti di minore entità, deve essere supportata da un’appropriata istruttoria e che non è necessaria una statistica ampia e consolidata che possa delineare una soglia di rischio ragionevole.
Ho quindi formulato un’interrogazione alla Commissione Europea portando a esempio di una situazione che interessa molti scali l’aeroporto di Ronchi dei Legionari (Gorizia) e osservando che l’introduzione delle nuove zone di tutela comporterebbe l’obbligo per il Comune di adeguare i propri strumenti urbanistici con la riadozione del piano di rischio aeroportuale e conseguentemente anche della Variante Generale al Piano Regolatore Comunale, con un rilevante dispendio di risorse e grave ritardo nell’applicazione delle politiche urbanistiche. Di fatto la proposta dell’Enac si traduce nell’impossibilità per i comuni di sviluppare nelle aree limitrofe agli aeroporti tutte le attività quali centri commerciali, congressuali e sportivi.
Alla luce di queste considerazioni, ho anche chiesto alla Commissione se in questo specifico ambito ritenga necessario emanare norme di sicurezza comuni cui i vari Paesi membri debbano adeguarsi.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo