abbonati: Post | Commenti | Email

Lettera ai 18enni

0 comments

Trieste, Udine, Pordenone, Monfalcone, Aquileia, San Vito al Tagliamento e Faedis saranno i primi comuni a inviare ai diciottenni stranieri residenti sul territorio una lettera per informarli dell’opportunità di richiedere la cittadinanza italiana.
Abbiamo presentato oggi a Trieste l’iniziativa del Pd, assieme a sindaci e amministratori provenienti da tutta la Regione, a consiglieri regionali e ai componenti del Forum immigrazione.
L’ambizione è di creare una rete che vada oltre ai colori politici e che dobbiamo attivare su base locale per affrontare efficacemente i problemi dell’integrazione. Siamo convinti che l’integrazione sia anche il miglior modo per garantire la sicurezza. Intervenire sulla cittadinanza può essere uno strumento utile e utilizzabile dai comuni anche nella vigenza di una legge nazionale che è tra le più arretrate d’Europa.
In Friuli Venezia Giulia i minori stranieri sono 21 mila sui totali 108 mila stranieri. Di questi, 13-14 mila sono nati sul territorio ragionale, per cui si stima che ogni anno i ragazzi che potranno ricevere la lettera del sindaco sono 1.500-2.000.
Tra gli altri, il sindaco di Trieste ha garantito l’adesione all’iniziativa affermando che non si tratta di colore politico ma di una questione di civiltà. E’ stato anche osservato che l’immigrazione e l’integrazione sono ormai temi all’ordine del giorno anche nei piccoli comuni, che devono quindi pensare ad attrezzarsi adeguatamente.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo