abbonati: Post | Commenti | Email

Autorità portuale regionale

0 comments

Pubblico l’articolo sulla richiesta di istituire una unica autorità portuale regionale pubblicato su “Il Piccolo” del 24 luglio scorso a firma di Silvio Maranzana.

TRIESTE «Bisogna costituire un’Autorità portuale allargata con una nuova idea di governance portuale che miri al superamento degli attuali modelli gestionali integrando porti, interporti e zone industriali». Lo sostiene l’europarlamentare del Pd Debora Serracchiani. Da molti mesi il binomio Unicredit-Maersk è in attesa di un accordo Stato-Regione e quindi di un decreto governativo che possa far partire il progetto del superporto concepito su una nuova superbanchina da realizzare a Monfalcone e sul raddoppio del Molo Settimo a Trieste. «Se il governo non vara il decreto – ha affermato qualche settimana fa l’assessore regionale ai Trasporti Riccardo Riccardi – la Regione per quanto riguarda Monfalcone potrebbe agire da sola, sempre però in accordo con lo Stato». Serracchiani però rileva come la situiazione sia di stallo totale e se per rilanciare la competitività territoriale del Friuli Venzia Giulia serve una legge regionale, «la si faccia subito e senza aspettare lo Stato». Secondo l’europarlamentare del Pd è infatti necessario «fare ordine e chiarezza nel sistema portuale regionale». «Il porto di Trieste – osserva Serracchiani – sta infatti attrraversando una fase di preoccupante e insostenibile opacità con l’Autorità portuale che destina decine di migliaia di euro in consulenze per evitare le conseguenze legali correlate al bando decisamente anomalo per la Piattaforma logistica. Mentre il porto di Monfalcone – continua – sembra galleggiare nell’attesa del Piano regolatore e degli interventi che dovrebbero renderlo adeguato alle esigenze del progetto Unicredit, a cominciare dai dragaggi e rimangono inascoltati gli appelli che vengono lanciati dalle categorie economiche». s.m.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo