abbonati: Post | Commenti | Email

Giorno per giorno

0 comments

Il presidente del Friuli Venezia Giulia Renzo Tondo va dicendo che le variazioni di bilancio sono apprezzate “da tutti”, ma in realtà sono il ritratto di una Giunta regionale che vive giorno per giorno.
Senza merito alcuno la Giunta si è ritrovata 186 milioni di avanzo straordinario e li ha usati senza un asse portante e senza una visione strategica, quindi è fuori luogo che Tondo meni vanto di un’operazione di ordinaria amministrazione.
Dovrebbe però essere finalmente arrivato il tempo di uscire dall’ordinaria amministrazione e quello di affrontare i temi forti, tra cui quello di una sanità che assicuri livelli di qualità con minori spese, di una vera politica industriale capace di aiutare strutturalmente la competitività delle nostre imprese, di un ruolo internazionale da ripensare, di una dotazione infrastrutturale che riesca a tenerci nel cuore dell’Europa e non alla periferia del Veneto. Queste sono sfide alte e difficili che finora la giunta Tondo ha preferito tener lontane, perché sa che la tenuta della maggioranza è affidata a equilibri instabili, al punto che è surreale sentir parlare di “maggioranza compatta” appena due giorni dopo che il segretario della Lega nord ha chiesto un “cambio di passo”.
Altri capitoli da dimenticare, da quello della gestione della vertenza sul Comparto unico a quello dei rapporti con Roma, rendono più evidente il dato di una debolezza della Giunta regionale che aumenta di pari passo con quella del Governo Berlusconi.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo