abbonati: Post | Commenti | Email

Il danno e la beffa

0 comments

I tagli della cosiddetta “manovra bis” toccheranno i trasferimenti a Regioni, province e comuni per oltre 9 miliardi di cui 2 a carico delle regioni a statuto speciale con effetti inevitabilmente diretti sui servizi ai cittadini colpiti maggiormente se non abbienti. L’esito della riunione tra il Governo, le Regioni e gli enti locali, in cui sono state annunciate queste cifre, conferma che per il Friuli Venezia Giulia la manovra che viene prospettata da Tremonti equivale a una modifica costituzionale strisciante.
Gli ulteriori sacrifici richiesti alle regioni a statuto speciale svuotano di fatto la possibilità di esercitare l’autonomia, e sono quindi la realizzazione di un progetto di abolizione mai abbandonato. Il Friuli Venezia Giulia, però, è due volte penalizzato e beffato, avendo già versato ingenti risorse al fondo di solidarietà per un federalismo che lo stesso Formigoni definisce “inconsistente”. Le reazioni di Tondo invece sono in linea con la sua storia di sottomissione al Governo: incapace di un sussulto di orgoglio in difesa della regione autonoma e del suo ruolo di presidente.
Non è possibile che nell’emergenza Tondo sappia soltanto rimettersi alla discussione parlamentare e invocare la fine dell’impegno in Libia.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo