abbonati: Post | Commenti | Email

Figlio di nessuno

0 comments

Il sindaco di Verona Flavio Tosi, ai microfoni di Radio 24 ha detto che l’attuale legge elettorale “è una schifezza”. E il ministro dell’Interno Maroni si è dichiarato “stupito” dal numero di firme raccolte contro la legge scritta dal suo collega di partito Calderoli dicendo che il referendum si dovrà fare.
Insomma, il porcellum sembra oggi una legge figlia di nessuno.
E se è positivo che qualche esponente della Lega senta la necessità di giudicare il porcellum per la schifezza che è, tuttavia le dichiarazioni lasciano il tempo che trovano se poi non si traducono in atti politici. C’è un un’intera classe dirigente del centrodestra che solo cinque anni fa ha votato compatta e soddisfatta la legge scritta da Calderoli e che ora è pronta a qualsiasi altro sconcio pur di allontanare la fine imminente.
Bisogna chiedere il conto a chi porta la responsabilità della situazione in cui ci troviamo e non far passare l’impressione che il porcellum non è figlio di nessuno.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo