abbonati: Post | Commenti | Email

Recast ferroviario

0 comments

La commissione Trasporti e Turismo del Parlamento europeo ha dato semaforo verde al progetto d’istituzione di uno spazio ferroviario unico nell’Unione europea di cui sono relatrice. Un dossier molto importante chiamato a conciliare posizioni molto complesse e che contiene tre principali novità: una spinta alla concorrenza transnazionale, per accelerare la concretizzazione di un mercato unico e competitivo nel settore del trasporto ferroviario, attraverso condizioni di accesso ai mercati nazionali più trasparenti; il rafforzamento dell’autonomia e della trasparenza delle 27 authority nazionali, una per ogni paese Ue, indipendenti dalle scelte politiche e messe in rete tra di loro sotto la supervisione della Commissione europea.
Aspiriamo entro il 2014 ad avere un singolo regolatore europeo ed un quadro giuridico più chiaro e trasparente che mira a favorire gli investimenti pubblici e privati.
Inoltre abbiamo invitato la Commissione europea a presentare entro la fine del 2012 una proposta legislativa sulla “separazione tra imprese ferroviarie e gestori delle infrastrutture”. Un principio, quest’ultimo, avversato da molti stati membri i quali remano contro i tentativi di liberalizzare i mercati nazionali ferroviari sottesi dalla proposta di direttiva.
Il documento rappresenta un esercizio di semplificazione e consolidamento in un unico testo delle tre direttive attualmente in vigore e delle loro successive modifiche. Un impianto legislativo che finora ha avuto scarsa applicazione. Non a caso la Commissione europea ha aperto ad oggi 13 procedure d’infrazione contro altrettanti paesi membri, tra i quali l’Italia, per la mancata attuazione delle misure europee finalizzate alla liberalizzazione del mercato ferroviario.
Anche per questa ragione il testo votato oggi in Parlamento non coincide con quello del Consiglio che avrebbe proposto delle soluzioni al ribasso. Ma noi confidiamo di trovare un terreno comune nei prossimi mesi.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo