abbonati: Post | Commenti | Email

Solido binomio

0 comments

La scelta di associare sotto un’unica guida lo sviluppo economico e le infrastrutture interviene saggiamente su uno dei nervi scoperti del nostro Paese. Per questo si può considerare promettente la nomina del ceo di Intesa Sanpaolo, Corrado Passera, a ministro dello Sviluppo Economico e Infrastrutture.
La paralisi infrastrutturale da cui è affetta l’Italia rappresenta uno degli ostacoli più gravi all’innesco di una spirale virtuosa capace di invertire il deficit di competitività del sistema Paese. Perciò la decisione di unire in un solido binomio le due attività di governo fanno capire che il presidente Monti ha intenzione di aggredire con energia questo fronte.
Nell’esecutivo Monti il profilo di Passera rappresenta un importante valore aggiunto, da cui ci attendiamo che faccia ripartire l’azione del Governo nel settore delle grandi opere pubbliche. La
sua storia professionale è anche auspicio che questo Governo saprà essere controparte propositiva per i soggetti privati disposti a investire nelle infrastrutture strategiche, viarie e portuali.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo