abbonati: Post | Commenti | Email

Difesa europea

0 comments

E’ da poco stata rilasciata la nave “Savina Caylyn” con i suoi ostaggi italiani, tra cui il triestino Eugenio Bon. E ieri un’altra nave italiana è stata sequestrata dai pirati somali. Si tratta di una petroliera catturata al largo delle coste dell’Oman (Emirati Arabi) con a bordo 18 persone, sei delle quali italiane. Partita da Fujairah era diretta nel Mediterraneo.
Il sequestro della nave italiana “Enrico Ievoli” rilancia l’attualità di un problema ormai annoso: la mancanza di una forza di difesa europea. La difesa viene lasciata agli stati nazionali, ma di fronte a queste situazioni ci dovrebbe essere invece un coordinamento interforze a livello europeo. Come gruppo dei socialisti e democratici del Parlamento Europeo ci siamo più volte interessati della questione pirateria, soprattutto nella zona della Somalia e in altre aree calde. Inoltre abbiamo fatto una proposta di risoluzione che impegnasse il parlamento europeo ad attivarsi con la Commissione e con il Consiglio affinché ci possa essere un’iniziativa europea per rendere più sicure le acque. E infine abbiamo chiesto al ministro degli Esteri dell’Unione europea Catherine Ashton di intervenire e più volte lei ha riferito in aula rispetto a situazioni come questa.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo