abbonati: Post | Commenti | Email

Sicurezza in mare

0 comments

Oggi ho presentato un’interrogazione al commissario europeo ai Trasporti Siim Kallas sottoscritta anche dai colleghi Guido Milana e Silvia Costa per chiedere all’Unione europea di dettare parametri minimi per garantire la sicurezza delle navi passeggeri.
Anche se non esistono norme capaci di difendere da colpe o errori umani dal disastro della Costa Concordia l’Ue deve cogliere l’occasione per mettere a punto tutti i dispositivi normativi più efficaci per ridurre il rischio che simili situazioni si ripetano. Perciò abbiamo chiesto al Commissario Kallas di attribuire maggiori competenze all’Agenzia europea per la sicurezza marittima (EMSA). L’Agenzia dovrebbe definire i parametri minimi e necessari per garantire la sicurezza delle grandi navi passeggeri, anche relativamente alle distanze da osservare in fase di navigazione, con particolare riguardo alle aree di rilievo ambientale e paesaggistico. L’EMSA dovrebbe inoltre stabilire parametri minimi di sicurezza relativamente alle procedure da adottare anche per la formazione e l’aggiornamento del personale di bordo.
Il commissario Kallas ha già annunciato di voler presentare proposte legislative per la sicurezza in mare e in questo senso auspichiamo che Kallas voglia fare le sue valutazioni e anticipare le sue linee d’azione martedì prossimo, quando verrà alla commissione Trasporti dell’Europarlamento dove l’abbiamo invitato per uno scambio di punti di vista sulla sicurezza marittima.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo