abbonati: Post | Commenti | Email

Unioni civili

0 comments

Il presidente dell’Arcigay Paolo Patanè, commentando quanto accaduto a Gubbio dove è stato cancellato il registro delle unioni civili grazie al voto del sindaco e di alcuni consiglieri comunali del Pd, ha detto che il Pd è “incapace di interpretare il cambiamento e di migliorare il Paese”. I permanenti e spesso dolorosi ostacoli che i gay ancora incontrano per essere accettati rendono comprensibili le amare parole del presidente Patané.
Episodi come quello di Gubbio rappresentano sicuramente un colpo alle speranze di “normalità” coltivate da tante coppie gay e lesbiche, e sapere che il passo indietro si deve anche a esponenti del Pd non può che rattristare ulteriormente. Tuttavia le decisioni di alcuni esponenti locali non permettono di ascrivere a tutti i democratici né a una loro parte consistente il giudizio di conservatorismo che il presidente dell’Arcigay riserva al Partito democratico.
Siamo un partito tutt’altro che monolitico ma rivendichiamo di avere un senso chiaro dei diritti di tutti e di lavorare per affermarli nella società italiana, consapevoli di tante resistenze culturali. Spero che Patané vorrà credere alla nostra buona volontà politica e non colpirà ancora con parole troppo dure un grande partito che, su casi come quello di Gubbio, si interroga e risponde. Al contrario di quanto stanno facendo nel centrodestra, dove si levano i cori di vittoria.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo