abbonati: Post | Commenti | Email

Cantieristica Ue

0 comments

Le principali regioni marittime europee, incluse cinque italiane, hanno sottoscritto ieri a Bruxelles un protocollo d’intesa per sostenere le future riforme del settore cantieristico e navale europeo.
Il documento, al quale hanno aderito la Conferenza delle Regioni periferiche marittime (Crpm) e altre 13 regioni europee – incluse Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche e Toscana – si propone di appoggiare le istituzioni europee nella definizione di una nuova fase della politica industriale per il settore marittimo, dopo il programma LeaderSHIP 2015.
Uno dei temi affrontati a livello europeo riguarda la necessità di porre l’industria cantieristica navale e marittima come una priorità non solo della futura politica marittima integrata, ma anche delle altre politiche europee legate al settore. Tra queste, la politica industriale, i fondi strutturali, la ricerca e l’innovazione e le reti transeuropee di trasporto.
Questo accordo sarà utile per individuare un percorso europeo comune verso l’innovazione, la formazione, l’aggregazione di impresa, per legare la cantieristica ai nuovi bisogni dell’impresa dal punto di vista ambientale, delle nuove costruzioni, della domotica e dell’elettronica.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo