abbonati: Post | Commenti | Email

Più donne più rinnovamento

0 comments

La prima commissione della Camera ha dato ieri voto favorevole al disegno di legge sul riequilibrio della rappresentanza di genere nei consigli e nelle giunte comunali e circoscrizionali. Un segnale importante di cui tenere conto anche nella discussione che si è aperta da tempo sulle riforme istituzionali. Una nuova legge elettorale che favorisca l’elezione delle donne aiuterebbe anche il ricambio di una classe politica in crisi di credibilità.
Riuscire a rendere le donne davvero eleggibili e non solo candidabili è un obiettivo ragionevole e doveroso per un Paese come l’Italia, che non può ambire a essere avanzato e al contempo stazionare agli ultimi posti in Europa per la partecipazione femminile alla vita lavorativa e politica. Perché qui non si tratta solo di offrire alle donne opportunità concrete di farsi valere, meglio se al di fuori del recinto rosa delle quote, ma soprattutto di arricchire la società e la politica italiana con il loro effettivo contributo.
Se lo sforzo dell’Italia di fronte alla crisi sarà capace di indurre i partiti a una collaborazione non settaria su temi come la legge elettorale e la parità di genere, una volta usciti dal tunnel saremo più forti e più civili.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo