abbonati: Post | Commenti | Email

Regionali 2013

0 comments

Sel, Idv e Rifondazione Comunista in questi giorni hanno sollecitato a mezzo stampa l’inizio di una discussione attorno al nome del candidato presidente per le elezioni regionali del 2013 in Friuli Venezia Giulia. Penso sia più urgente tornare alla realtà che c’è fuori dalla porta dei partiti e che interessa ai cittadini molto più di un nome su una casella.
La coalizione si costruisce partendo da punti fermi concreti, non su astratte geometrie. E il Partito democratico, attraverso i suoi forum e la conferenza programmatica, è impegnato da tempo a comporre le proprie analisi e proposte, cioè le basi su cui si deve articolare il confronto e stabilire le alleanze con le altre forze politiche, che immagino stiano lavorando allo stesso modo. Perciò anche considerando che dobbiamo ancora affrontare una tornata elettorale, non ci sono chiarimenti da chiedere ma molto lavoro da fare.
Sbaglia chi ritiene che un nome possa coprire eventuali deficit di programma o blindare una coalizione, ma sbaglia ancora di più chi nel centrodestra ritiene o spera che il Pd parta già azzoppato. Per sapere che la maggioranza regionale ha fallito e che l’alternativa è a portata di mano non servono sondaggi e, anche nella vivacità del dibattito interno, noi con le nostre proposte stiamo indicando proprio la strada per mandare a casa questa giunta regionale.
Un altro passaggio ci sarà venerdì 17 febbraio, quando nell’assemblea regionale faremo il punto politico e programmatico, discuteremo delle prossime scadenze elettorali amministrative e di come procedere verso le elezioni regionali.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo