abbonati: Post | Commenti | Email

Solo il capitano

0 comments

Il commissario europeo Siim Kallas ha risposto ad una mia interrogazione in cui, assieme ai colleghi Guido Milana e Silvia Costa, chiedevo se “tra i compiti dell’Agenzia europea per la sicurezza marittima (EMSA) vi sia quello di definire i parametri minimi necessari per garantire la sicurezza delle imbarcazioni destinate al trasporto di passeggeri, anche relativamente alle distanze da osservare in fase di navigazione, con particolare riguardo alle aree di rilievo ambientale e paesaggistico”.
Per quanto riguarda la questione specifica della distanza minima dalla costa da osservare in fase di navigazione, la Commissione ha inteso chiarire che “a questo proposito non esiste una norma specifica né nella legislazione internazionale né nella legislazione dell’Unione. Tale aspetto rientra esclusivamente nella valutazione professionale del capitano, che si affida ai mezzi tecnologici necessari per una navigazione sicura”.
Questa risposta giunge pressoché contemporaneamente alla firma del decreto del Governo italiano che fissa limiti al transito delle grandi navi vicino alle aree protette nazionali e a siti particolarmente sensibili dal punto di vista ambientale.
Auspico che l’Italia con questo provvedimento dia un positivo impulso alla revisione generale della legislazione sulla sicurezza delle navi passeggeri che è in corso nell’Unione europea e che dovrebbe riflettersi nelle proposte della Commissione all’agenzia dell’Onu responsabile della sicurezza del trasporto marittimo.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo