abbonati: Post | Commenti | Email

A prescindere

0 comments

Ieri si è tenuto l’incontro della Costituente di Centro, dove l’Udc ha deciso di azzerare i vertici del partito per dare vita ad un nuovo organismo, che porti verso un nuovo raggruppamento con le vecchie forze del Terzo Polo e della società civile. Che auspici trarre da questo evento?
C’è solo un modo per giudicare il Partito della Nazione lanciato dal leader Udc Pierferdinando Casini: aspettare e vedere da che parte pende.
Il percorso che lo ha portato ad aggregare Fini e Rutelli non è ancora giunto ad una sintesi politica, ma è vero che smarcandosi per tempo da Berlusconi e Bossi, Casini ha acquisito una innegabile credibilità per tanti delusi. E’ quindi fisiologico che voglia trarre il massimo frutto dallo squagliamento dell’iceberg Pdl.
La situazione è ancora troppo confusa per prevedere cosa può sorgere da questi ingredienti ma penso lo capiremo quando il Partito della Nazione sarà di fronte alle scelte, sui temi specifici e sulla linea delle alleanze. In quei casi essere governativi a prescindere non basta.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo