abbonati: Post | Commenti | Email

Francia 2012

0 comments

L’esito del primo turno delle elezioni presidenziali francesi conferma l’avanzata dei progressisti in Europa: è una buona notizia, ma attenzione a non prendere l’abbaglio che questo risolva i problemi del Pd in Italia.
È doveroso augurarsi che con i socialisti la Francia possa assumere in Europa un ruolo meno subordinato alla politica monetaria tedesca e tornare a essere promotrice di equità e crescita, oltre che di rigore. Ma da qui a scorgere qualsiasi lontana analogia tra la situazione francese e quella italiana, del centrosinistra e del Pd in particolare, assai ce ne corre.
Fino alle elezioni del 2013 il Pd ha un cammino ancora lungo da fare per arrivare alla soluzione dei suoi più o meno sopiti interrogativi interni, dal rinnovamento all’identità, senza la quale è difficile avanzare una proposta credibile.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo