abbonati: Post | Commenti | Email

Grecia anno zero

0 comments

Le ultime notizie sulla situazione in Grecia descrivono un Paese che non sa se riuscirà a formare un nuovo governo o, più probabilmente, dovrà andare di nuovo alle urne. Intanto si temono gravi riflessi su Italia e Spagna, già annunciati oggi dalle borse, qualcuno comincia a dire che per uscire dall’euro bisogna uscire dalla Unione europea.
Per cambiare una linea europea evidentemente inefficace occorre che, come abbiamo nell’S&D, anche nel PPE si apra una discussione più decisa.
I deputati eletti dal Pdl al Parlamento europeo fanno parte dello stesso gruppo di quelli eletti nel partito della cancelliera Merkel e dunque, oltre a esprimere soddisfazione per la sconfitta della Cdu, potrebbero porre con maggiore forza questo problema dentro il PPE. Infatti, mentre gravissima dovrebbe essere la preoccupazione per quanto sta accadendo in Grecia e per le ripercussioni che potrebbe avere un suo definitivo tracollo, l’impressione è che molti ormai ci abbiano già tirato una riga sopra.
Forse non è abbastanza chiaro che l’eurozona non ha una porta girevole e che l’uscita della Grecia non sarà un episodio tecnico assorbito con qualche aggiustamento valutario, ma che l’Europa sarà di fronte a un evento di enorme portata politica, capace di scuoterne le fondamenta. I campanelli d’allarme stanno suonando con anticipo e sarebbe da sciagurati non ascoltarli e restare senza agire.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo