abbonati: Post | Commenti | Email

Harakiri

0 comments

Retroscena giornalistici e voci di corridoio lanciano ogni giorno nuove ipotesi di scenari politici. Oggi tocca all’idea di realizzare, in vista delle prossime elezioni politiche, una lista civica guidata da Roberto Saviano. Lo scrittore napoletano ha prontamente smentito, mentre il segretario nazionale Pier Luigi Bersani ha detto che non ha fondamento “discutere a prescindere di certe cose”, mentre si sta lavorando per una riforma della legge elettorale.
Le precisazioni di Bersani sono state opportune, perché far nascere una lista civica nazionale da una costola del Pd per il nostro partito equivale a fare harakiri.
Se per ottenere il voto della società civile dobbiamo esternalizzare un pezzo della “ditta” vuol dire che abbiamo perso per strada il senso della nostra missione sociale. Perché il Pd nasce con l’ambizione di parlare a tutta la società, di creare un luogo nuovo e maggioritario della politica, di essere la casa italiana del riformismo europeo, magari di farci entrare persone come Roberto Saviano. L’idea di dar vita a liste civiche potrà sembrare una mossa astuta a qualcuno, ma il prezzo sarebbe rinunciare al progetto democratico.
Tanti italiani guardano ancora con fiducia a noi perché pensano che saremmo i più capaci di guidare il Paese in mezzo a un mare di difficoltà: non continuiamo a fare di tutto per convincerli del contrario.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo