abbonati: Post | Commenti | Email

L’arma segreta

0 comments

Ieri ho partecipato alla tavola rotonda su “Parità è partecipazione” organizzata dal comitato Pari Opportunità ODCEC (Ordine Dottori Commercialisti e Esperti Contabili) di Udine. Al centro della discussione il ruolo delle donne nella società italiana con un occhio rivolto in maniera particolare al mondo del lavoro e delle professioni.
Le donne sono l’arma segreta, pacifica e potente, che può aiutare l’Italia a uscire dalla crisi.
Rispetto alle lavoratrici degli altri Paesi dell’Unione europea le donne italiane hanno condizioni di lavoro più sfavorevoli sia per la qualità dell’attività, sia per il salario medio, sia per la possibilità di coniugare i tempi di vita con quelli di lavoro: sono una specie di ammortizzatore sociale occulto su cui ricadono tutti i pesi della crisi. Eppure, visto tutti i dati ci dicono che quando ne hanno davvero l’opportunità le donne lavorano meglio e sono meno corruttibili, perché non si investe su di loro?
La segregazione orizzontale e quella verticale delle donne è uno dei fattori di arretratezza economica dell’Italia, confermato dal fatto che nei Paesi europei dove c’è più tutela, le donne lavorano di più e ai livelli più alti. Non dovrebbe servire altro per convincerci ad azioni positive più forti per valorizzare il talento femminile, ma in realtà la strada è ancora lunga e difficile, perché deve essere percorsa dentro le coscienze.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo