abbonati: Post | Commenti | Email

Recast ferroviario/6

0 comments

È stato raggiunto tra i negoziatori del Parlamento Europeo, di cui faccio parte, e i governi dell’Ue un accordo per garantire una maggiore concorrenza fra gli operatori ferroviari in tutta Europa.
L´accordo informale prevede autorità ferroviarie nazionali di regolamentazione indipendenti, per garantire una concorrenza leale e l´obbligo di trattare i reclami entro un minimo di sei ed un massimo di 16 settimane. Le nuove norme dovrebbero anche fornire una solida base per il finanziamento di infrastrutture di rete in periodi di cinque anni. L´accordo sui piani per rinforzare le norme in vigore e unirle a creare uno spazio ferroviario europeo unico dovrebbe inoltre fornire a tutte le imprese ferroviarie un accesso equo ad una gamma più ampia di servizi (comprese le vendite di biglietteria e servizi di stazione) oltre a garantire loro parità di accesso alla rete ferroviaria.
“Il Parlamento ha portato un sostanziale miglioramento della nuova normativa, ampliando il campo e mettendo gli investimenti infrastrutturali su un terreno solido”, ha dichiarato Brian Simpson (S&D, Uk), presidente della commissione trasporti, quando ha riferito ai suoi membri martedì mattina sull’esito dei negoziati finali con il Consiglio.
In commissione trasporti il ministro dei trasporti danese, Henrik Dam Kristensen, relatore si è congratulato con me e con il lavoro del Parlamento dichiarando che “si tratta di un risultato importante per tutti noi”. L´accordo di compromesso raggiunto con la presidenza danese il 13 giugno prepara il terreno per la futura legislazione sul trasporto passeggeri nazionale, per completare lo spazio unico ferroviario europeo. La prossima tappa è il 3 luglio quando il Parlamento, in sessione plenaria, esprimerà il suo voto finale sul testo di compromesso.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo