abbonati: Post | Commenti | Email

Strategia delle Alpi

0 comments

A San Gallo, in Svizzera, si tiene un vertice per la costituzione di una macroregione alpina, al quale partecipano Regioni e Province autonome dell’arco alpino italiano (Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Veneto, Trento e Bolzano, Friuli Venezia Giulia), assieme ai rappresentanti di Svizzera, Francia, Germania e Austria.
Il lancio di una Strategia macroregionale europea per le Alpi è positivo, e speriamo aiuti a chiudere i trattati internazionali ancora sospesi, come la Convenzione delle Alpi.
Fare sistema territoriale è sempre una strategia vincente in Europa, e noi italiani dovremmo imparare a farlo molto più concretamente di quanto accada ora. L’esempio della mancata ratifica, da parte del solo Governo italiano, del protocollo trasporti della Convenzione delle Alpi, è un esempio di come, pensando di difendere posizioni, l’Italia invece rimane tagliata fuori da decisioni importanti.
Dal momento che una politica comune delle regioni alpine sulle infrastrutture di trasporto è imprescindibile per avviare la macroregione mi auguro che la regione Friuli Venezia Giulia vorrà spingere per riaprire il confronto con il Governo Monti affinché sia ratificato l’ultimo dei nove protocolli della Convenzione delle Alpi, per l’appunto quello sui trasporti finora bloccato dalla Lega.
Sulla Strategia delle Alpi è intervenuto anche il governatore leghista del Piemonte, Roberto Cota. Ha detto che “le regioni che insistono sull’arco alpino rappresentano 70 milioni di abitanti, che sono il cuore pulsante dell’Europa”, precisando che “è chiaro che lavorare insieme è l’unica via anche per uscire da questa crisi ed e’ la via per poter avere una prospettiva”. Vale lo stesso discorso anche per lui: c’è da augurarsi che le sue parole possano significare un’inversione di rotta rispetto alla rigida opposizione della Lega alla sottoscrizione del protocollo trasporti della Convenzione delle Alpi, ma visti i precedenti i dubbi sono tanti e fondati.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo