abbonati: Post | Commenti | Email

Il moderato-doc

0 comments

In questi giorni, dal Pdl è partita una ridda di dichiarazioni su chi sarebbe il “moderato doc” nel ventaglio dell’offerta politica, il tutto ovviamente in funzione anti-Casini. E’ un alambiccarsi probabilmente incomprensibile anche ai più accaniti cultori della materia, e sostanzialmente insignificante per gli italiani. Penso invece sarebbe auspicabile che nella nostra politica ci fosse meno ansia da posizionamento e più attenzione alle cose da fare, che spesso non sono né moderate, né progressiste, né comuniste, ma semplicemente giuste o sbagliate, necessarie o inutili. Una dose di pragmatismo, o magari di vero riformismo, aiuterebbe la politica italiana a stare più vicino ai cittadini e a evitare di dibattere sul sesso degli angeli. Confrontandosi sulle cose concrete nessuno mette in discussione la propria identità, ma la propria credibilità sì.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo