abbonati: Post | Commenti | Email

Un mondo normale

0 comments

Oggi ho partecipato a “Klaus Condicio”, la trasmissione condotta da Klaus Davi su Youtube. Questa nota dell’agenzia Dire ne offre una sintesi.

“D’Alema? Se non sbaglio ha perso. All’estero, di solito, chi perde si ritira o fa un passo indietro”. Lo ha dichiarato a Klaus Condicio l’europarlamentare del Partito Democratico Debora Serracchiani, rispondendo alla domanda di Klaus Davi: “Cosa pensa delle dichiarazioni di D’Alema su Renzi?”.
Non solo, Serracchiani ha rincarato: “D’Alema è meglio che non dia consigli a Renzi. Giudizi di questo tipo, anche sprezzanti, non servono. Bisognerebbe avere la capacità di dare meno giudizi sugli altri, e magari a volte giudicare quello che si è fatto. Cedo sia giunto il momento che i vecchi leader della politica facciano un passo indietro e diventino i “tutor” dei giovani. Massimo D’Alema non è persona a cui possano essere dati consigli, ma è ora che alcune di queste persone importanti, che hanno segnato non solo un pezzo di storia del mio partito, ma del Paese, si prendano questa responsabilità. Tuttavia, non vedo in questo momento “padri nobili” nel Pd disposti a fare questo, non ne conosco nessuno che sia disponibile a fare un passo indietro”.
“È giusto – continua – che molte di quelle persone che hanno dato tanto, ora aiutino una nuova classe dirigente a crescere. Renzi ha il merito di aver posto dall’inizio, prima delle primarie, il problema del ricambio generazionale, dell’affidamento e delle responsabilità a nuove generazioni. Ma attenzione, non cambiare tanto per cambiare: le primarie saranno utili se ci aiuteranno a dare un volto nuovo al paese con contenuti forti”.
Nel corso dell’intervista, l’europarlamentare Pd ha aggiunto: “In un mondo normale non sarebbe necessario imporsi delle regole. Ma evidentemente in Italia servono aiuti da casa e uno di questi si chiama limite di mandati. È necessario – conclude – prendere in considerazione il fatto che nel 2012 c’è bisogno di una classe dirigente diversa, che non abbia già assunto impegni di governo precedentemente. Tra l’altro questa indicazione la diete anche Bersani qualche tempo fa: se andasse fino in fondo avrà un’applicazione diretta”.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo