abbonati: Post | Commenti | Email

Diamoci una regolata

0 comments

Sono sempre stata e rimango convinta che le primarie siano una impareggiabile risorsa di democrazia e che anche in questo momento possono essere una boccata d’ossigeno per la politica italiana. Ma temo si stia perdendo il senso delle proporzioni, dell’obiettivo e un pochino anche quello della realtà: da queste primarie dovrebbe uscire la persona che il Pd e la coalizione candideranno a guidare il Paese fuori dalla crisi, a trattare con Obama, Barroso, Putin e Hu Jintao. Perciò, se vogliamo fare un congresso per la leadership del Pd, diciamolo chiaramente e non se ne parli più, ma se le cose non stanno così allora bisogna correggere al più presto la rotta e darci tutti una regolata. Se non faremo grande attenzione anche a questi aspetti, il Pd rischia di giocarsi la credibilità accumulata con difficoltà in un anno di sostegno al governo Monti.
Senza entrare assolutamente nel merito della qualità di questo o quel candidato in pista o potenziale, la moltiplicazione delle candidature alle primarie può servire a tante cose, ma non a guadagnare un voto in più tra gli scettici o i delusi.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo