abbonati: Post | Commenti | Email

Vecchia partitocrazia

0 comments

La nomina nel cda di Autovie Venete, la concessionaria autostradale controllata da Friulia, del segretario regionale della Lega Nord, Matteo Piasente è la dimostrazione che questa giunta regionale e il suo presidente hanno perso del tutto i contatti con la realtà. Tondo ha incarichi di governo in questa regione dal 1998, è un uomo della Prima Repubblica e continua a utilizzare i sistemi di quell’epoca: la nomina di Piasente nel cda di Autovie risponde a una logica spartitoria tipica di una partitocrazia vecchia e dannosa che il Friuli Venezia Giulia deve lasciarsi alle spalle.
Più che delle poltrone ai politici, la Giunta dovrebbe preoccuparsi di questioni più serie, se i problemi di copertura finanziaria dovessero essere pesanti come si apprende dalla relazione degli ispettori e come si intuisce anche dalle dichiarazioni dell’attuale presidente di Autovie.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo