abbonati: Post | Commenti | Email

Ferriera: Ue risponde

0 comments

La Commissione europea farà tutto il possibile per assistere la Regione Friuli Venezia Giulia nelle procedure di accesso ai fondi europei che possano migliorare la situazione della Ferriera di Servola. E’ l’assicurazione che viene dal vicepresidente della Commissione europea e Commissario per l’Industria Antonio Tajani, in risposta a una lettera con cui informavo la Commissione della grave crisi che sta investendo la siderurgia triestina, chiedendo di segnalare i fondi comunitari cui ricorrere ai fini di una riconversione dello stabilimento.
La Commissione europea non potrà erogare direttamente i fondi alla Ferriera, ma il Commissario Tajani ha scritto che farà tutto il necessario per coadiuvare la Regione nell’identificazione delle modalità di accesso ai fondi Ue che possano contribuire a migliorare la situazione. Le possibili fonti di finanziamento indicate sono cinque. Innanzitutto il Fondo regionale europeo e il Fondo sociale europeo, per il cui utilizzo si dovrà però verificare quante, delle risorse stanziate per la Regione Friuli Venezia Giulia per il periodo 2007-2013, sono ancora disponibili. La Banca europea per gli investimenti potrebbe inoltre concedere dei prestiti a tassi agevolati qualora l’azienda presentasse un progetto per migliorare gli standard ambientali. Infine le ultime due fonti: il progetto Orizzonte 2020 e il Fondo di ricerca per carbone e acciaio.
Il 6 dicembre Tajani prenderà parte al secondo Incontro di Alto livello con le principali aziende del settore siderurgico e le parti sociali, che secondo il Commissario sarà occasione per identificare le misure concrete da adottare a livello europeo e nuovi ulteriori spunti utili alla stesura del Piano d’azione per l’acciaio, da approvare entro giugno 2013. Ha assicurato che la Commissione sta monitorando la situazione della Ferriera e ha garantito la massima collaborazione, evidenziando al contempo di essere ancora in attesa di ricevere direttamente dalla Regione ulteriori dati relativi alla situazione dello stabilimento. Invito quindi il presidente Tondo e gli assessori competenti ad accelerare le procedure di raccolta e trasmissione di tutti i documenti necessari: sappiamo tutti che la situazione rimane assai complessa.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo