abbonati: Post | Commenti | Email

Ue e carceri

0 comments

Oggi la Corte europea dei diritti umani di Strasburgo ha condannato l’Italia per trattamento inumano e degradante di 7 carcerati detenuti nelle carceri di Busto Arsizio e di Piacenza che, nelle loro celle, avevano a disposizione meno di 3 metri quadrati. La Corte ha quindi condannato l’Italia a pagare ai sette detenuti un ammontare totale di 100 mila euro per danni morali. Nella sentenza la Corte invita l’Italia a porre rimedio immediatamente al sovraffollamento carcerario e ha un anno per farlo.
Non è la prima sentenza di questo tipo: dobbiamo assolutamente fare in modo che sia l’ultima.
Non mi sorprende perché in diverse visite ho potuto conoscere la drammatica situazione delle carceri italiane, legata soprattutto al sovraffollamento. La prossima legislatura non potrà evitare di affrontare con urgenza questa situazione scandalosa, sia affrontando con coraggio i nodi della depenalizzazione e delle pene alternative, sia avviando improrogabili interventi di edilizia carceraria. Nell’universo carcere non ci sono solo detenuti ma anche decine di migliaia di guardie di polizia penitenziaria.
Il monito europeo purtroppo è la conseguenza di anni in cui questo problema è stato colpevolmente trascurato in omaggio alla demagogia e al populismo di alcune forze politiche.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo