abbonati: Post | Commenti | Email

Ossigeno ai Comuni

0 comments

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore alle Autonomie locali e alla Funzione pubblica Paolo Panontin, ha approvato sabato la ripartizione dei cosiddetti “spazi finanziari regionali” assegnati ai Comuni soggetti al patto di stabilità della Regione.
Si tratta di risorse per complessivi 30 milioni di euro destinati con priorità agli enti territoriali con una popolazione sino a circa 5 mila abitanti, dunque i Comuni demograficamente più piccoli del Friuli Venezia Giulia, per ulteriori pagamenti 2013 alle imprese di lavori pubblici già completati o già aggiudicati entro il 31 dicembre 2012.
Con questa delibera si completa quindi il percorso dell’assegnazione ai Comuni degli spazi finanziari resi disponibili agli Enti locali per un importo complessivo di 90 milioni di euro (15 milioni alle Province e 75 milioni ai comuni).
La Giunta regionale ha preso anche atto di quanto previsto nel decreto legge 35 del 2013, come risposta alle istanze della Regione, in merito agli spazi finanziari attribuiti direttamente dallo Stato. La Regione aveva infatti ottenuto l’esclusione dal patto di stabilità interno di pagamenti in conto capitale da parte degli Enti locali del Friuli Venezia Giulia per circa 47 milioni di euro.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo