abbonati: Post | Commenti | Email

La riforma del titolo V deve rispettare gli statuti speciali

0 comments

serracchianiRegioni20mar14Continua il percorso della riforma del Titotlo V della Costituzione.

Questa mattina i presidenti delle Regioni e delle Province autonome hanno presentato un documento in merito alle riforme al presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi in cui si conferma la necessità che la riforma rispetti quanto previsto dai rispettivi Statuti speciali così come avvenuto nel 2001.

A mio avviso è un’attestazione di principio molto importante, anche perché condivisa e ribadita nel documento unitario che il presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Vasco Errani, ha illustrato al premier  a nome di tutte le realtà regionali italiani, anche di quelle ordinarie.

Importante, inoltre,  il passaggio in cui ribadiamo con convinzione la necessità di affrontare con rapidità il tema del patto di stabilità, escludendo dal patto stesso le spese relative, ad esempio, la prevenzione del dissesto idrogeologico e le risorse del cofinanziamento nazionale sulla programmazione europea 2014-2020.

Infine, le Regioni hanno anche richiesto un approfondimento, già nelle prossime settimane, per quanto riguarda il rifinanziamento degli ammortizzatori sociali in deroga e le politiche attive del lavoro.

Solo in un grande spirito di collaborazione sarà possibile approvare quelle riforme tanto attese dagli italiani.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo